IL NOSTRO PROGETTO “MIRTILLO”

La Fondazione Provvida Madre è attiva nel Canton Ticino, in Svizzera dal 1970: ha per scopo l’esercizio di strutture e servizi per minori e adulti disabili. La Fondazione accoglie nei propri istituti bambini e adulti affetti da grave ritardo mentale, spesso accompagnato da handicap fisico e/o psichico.

Mirtillo è un cavallo docile e mansueto, collocato presso la “Piccola scuderia” di Novazzano (Ticino, CH): il cavallo è stato acquistato da donatori privati ed è messo a disposizione della Fondazione Provvida Madre per un progetto pedagogico.

Obiettivi pedagogici del Progetto Mirtillo Offrire la possibilità alle persone accolte presso la Fondazione Provvida Madre di uscire regolarmente dall’istituto e vivere un’esperienza diversa dal contesto in cui vivono quotidianamente. Durante quest’esperienza gli ospiti hanno un’ulteriore opportunità di socializzare con persone esterne all’istituto e muoversi in un ambiente a stretto contatto la natura, nel quale possono fare esperienze e mettersi alla prova mettendo in atto capacità diverse da quelle del loro ambiente protetto.

L’attività col cavallo, mediata da una persona esperta nell’ambito dell’equitazione e della conoscenza del cavallo, in collaborazione con i nostri educatori e accompagnatori, apre alle persone diverse occasioni di stimoli:
● La creazione di un legame affettivo col cavallo, apertura al mondo delle emozioni.
● Stimoli sensoriali, visivi, olfattivi, tattili, vestibolari.
● Benefici sulla salute di un’attività all’aperto.
● Favorisce l’incontro e la conoscenza di persone diverse da quelle dei propri foyer.
● Promuove la scoperta di altre capacità, il superamento dei propri limiti.

L’attività pedagogica a contatto con il cavallo Mirtillo si svolge settimanalmente presso la “Piccola Scuderia” a Novazzano, insieme a professionisti specializzati nella gestione dei cavalli e nelle esperienze con utenti disabili. Sono coinvolti gruppi di 4/5 persone disabili adulte, con accompagnatori. Il contributo della GIORGIO DEIANA FOUNDATION Su richiesta di alcune persone disabili che partecipano all’attività, la Fondazione Provvida Madre vorrebbe permettere anche di salire in sella a Mirtillo. Per poterlo fare in sicurezza, per alcuni ospiti è necessario disporre di un sollevatore, con relativa imbragatura, che aiuti gli operatori a compiere questa operazione senza rischi.

Giorgio Deiana Foundation ha deciso di contribuire al progetto attraverso l’acquisto del sollevatore ed il sostegno alla gestione del cavallo in scuderia, per garantire agli ospiti dell’Istituto l’attività pedagogica di terapia a contatto con Mirtillo.
Menu